Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, si avvisa l’utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali
Buone Feste da Connect Informatics

Tempo di bilanci & auguri !

Appeso alla parete della cucina, il calendario a “strappo” ha ancora il suo fascino ed in questi giorni ricorda come l’anno stia volgendo al termine. Appare pertanto naturale provare a tracciare un bilancio dell’anno trascorso e, per quanto non certamente privo di difficoltà e rischi, immaginare una sorta di linea tendenziale per il 2023.

Lo facciamo ovviamente dal punto di vista del mercato della sanità digitale che ci vede coinvolti da molti anni e che, mai come ora, sta sperimentando spinte trasformatrici di segno diverso.

Al di là del fattore PNRR che costituisce un indubbio abilitatore esterno, c’è anche un elemento ormai acquisito che potremmo definire “endogeno”. Ovvero la maturata coscienza di cittadini e operatori del settore che, dopo anni di convulsa trasformazione digitale (ci ricordiamo di come si lavorava a fine anni ’90?) complice anche la spinta pandemica, hanno ora la chiara percezione di una sanità che altro non può essere se non “digitale”.

Come e dove si incontrano pertanto PNRR Missione Salute (M6) da una parte ed esigenze di ciascuno dall’altra quando vestiamo i panni di “paziente” ?

Il 2022 ha visto concretizzarsi un approccio che, oltre ad essere top-down com’era ovvio che fosse, si sviluppa su commesse di sanità digitale organizzate su vasta scala geografica, pensiamo alle gare Consip di Sanità Digitale, fino ad arrivare a livello nazionale (PPP Telemedicina piuttosto che piattaforma di AI per la Sanità ad esempio).

Questa logica che programma strumenti e servizi di sanità digitale a livello nazionale è di fatto fattore di novità assoluta in Italia. In attesa di valutarne i risultati, possiamo già rilevare rapidi cambiamenti a livello di mercato del SSN: spinte di consolidamento verso grossi player, riduzione del numero complessivo dei fornitori che accedono formalmente alle gare, difficoltà degli stessi player nel rispondere a commesse enormi che si concentrano in funzione della programmazione PNRR ma non tengono conto delle reali capacità di mercato, investimenti a capitale misto pubblico e privato più che in passato.

In tutto questo la domanda di servizi sanitari digitali che viene dal basso non si arresta certamente, anzi inevitabilmente esige soluzioni immediate, che trovano spesso nel privato soluzioni adeguate benché “out of pocket”, vale a dire oltre il perimetro del SSN.

La domanda che è lecito porsi è se un approccio alla realizzazione del PNRR più scalabile cioè partendo dal basso, ovviamente con regole e macro servizi gestiti dall’alto, non avrebbe forse meglio intercettato le esigenze del paziente e consentito al SSN di evolvere secondo un modello digitale al passo coi tempi.

La domanda è aperta, certamente non ci sono risposte semplici e ancor meno semplicistiche. Sappiamo però che la nostra esperienza, come quella di molti altri player di mercato medio/piccoli può trovare quello spazio che merita ! E questo è il nostro auspicio per il 2023 !

Nel frattempo buon Natale e buon anno a tutti 

Notizie Correlate
cure domiciliari digitali

Digitale & Cure Domiciliari 

Per comprendere quanto il digitale sia decisivo e dirimente nell’attuazione della riforma delle cure...
Leggi tutto
Rapporto di Meridiano Sanità 2022

Secondo il Rapporto di Meridiano Sanità il SSN non sarà più sostenibile nel 2050

Nei giorni scorsi è stato pubblicato il rapporto annuale 2022 di Meridiano Sanità (qui...
Leggi tutto
riforma territoriale

Cosa insegnano le esperienze di riforma territoriale già in essere ?

Nel quadro della riforma dell’assistenza territoriale introdotta dal DM77, molto sono gli aspetti e...
Leggi tutto

Utilizzando il sito (cliccando sui link e navigando) accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi